Home Curiosità linguistiche Il palindromo

Il palindromo

357
0
cose-il-palindromo

Il Palindromo è una sequenza di lettere, sillabe o numeri, che può essere letta da sinistra verso destra e viceversa, rimanendo invariata.

Il termine “palindromo ” deriva dal greco palíndromos e significa “all’indietro”, “all’inverso”.

Si pensa che il primo autore che abbia fatto ricorso ai versi palindromi sia stato il poeta Sotade, vissuto in Grecia tra la fine del IV e i primi decenni del III secolo a.C.

Esempi di palindromo

Nella nostra lingua esistono vari esempi di parole palindrome, come gli aggettivi “ossesso” e “letale” e il nome di persona femminile “Anna”.

Perfino nella toponomastica si trovano vocaboli palindromi. E’ il caso del nome del comune di “Ateleta”situato nella provincia dell’Aquila.

In italiano è possibile incontrare intere frasi palindrome, chiamate anche  “bifronte”. A tal proposito, citiamo la locuzione “i topi non avevano nipoti”, ma anche “Eran i mesi di seminare” e molte altre.

Nel Medioevo, a questo tipo di enunciati veniva attribuita una connotazione mistica e cabalistica. Ciò è avvenuto, ad esempio, per le frasi “Roma subito motibus amor” o “Sator Arepo Tenet Opera Rotas”.

In un secondo momento, il palindromo si trasformò in un gioco letterario o linguistico, fino a diventare un diversivo dell’enigmistica nel corso dell’Ottocento.

Oltre alle parole e alle frasi, il palindromo può riferirsi ad una sequenza di numeri.

E’ il caso della data odierna, “22 02 2022”, che rimane invariata leggendola nei due versi.

Questo sarà l’unico giorno palindromo del 2022, ma nel XXI secolo è accaduto più volte di trovarsi difronte ad una data che presentava questa caratteristica.

Clicca qui per tornare alla categoria “Curiosità linguistiche”

Previous articleCome nasce la festa di compleanno?
Next articleIl mito di Giacinto e la nascita di un nuovo fiore